«

»

feb 26

Print this Articolo

REDARGUITI DAGLI STEWARD PER UN LINGUAGGIO TROPPO COLORITO!!!

Fin dove può arrrivare la repressione? E’ una domanda che spesso si pongono i tifosi che ogni domenica affrontano le più impensabili peripezie per poter assistere ad una partita di calcio.
Cagliari-Lecce una trasferta proibitiva per tutti, a cui però 6 tifosi giallorossi non hanno rinunciato. Sei tifosi si son ritrovati nel settore ospiti, due tesserati partiti dal Salento, e quattro invece partiti dal Nord Italia. Come al solito gli ospiti non tesserati e non residenti erano accompagnati dallo striscione LECCE SENZA TESSERA, come al solito lo striscione da fastidio, ma i ragazzi son comunque riusciti ad esporlo, come al solito gli ospiti danno fastidio  e così dopo essere stati posizionati nel settore ospiti hanno dovuto sorbirsi le “attenzioni” degli steward.

Il culmine è stato raggiunto nei minuti finali, quando il Lecce si difendeva ad oltranza e l’adrenalina scorreva a fiumi nelle vene dei tifosi giallorossi. Chiunque viva il calcio dagli spalti sa perfettamente che nei minuti finali i tifosi sono incapaci di intendere e volere, ma evidentemente qualche steward forte della sua pettorina, ha ritenuto opportuno redarguire in particolar modo un tifoso leccese (M.B.,) reo di aver utilizzato qualche espressione troppo colorita nei confronti dei calciatori sardi. Riteniamo che il risultato in campo abbia influito non poco nella solerzia dello steward, ma a quanto ci risulta l’utilizzo di parole non proprio consone al galateo, per adesso, non rientrano ancora nella lunga lista dei divieti.

Questo articolo è stato letto 1396 volte